Storia

DALLE ORIGINI AGLI ANNI SETTANTA

Le origini del calcio isernino risalgono al 1928 con la prima partecipazione ufficiale al campionato di Terza Divisione Abruzzo – Molise 1927/1928, con il nome di S.S. Samnium Isernia. La stagione prese inizio a gennaio del 1928 e oltre all’Isernia vide ai nastri di partenza l’U.S. Termoli, la Virtus Lanciano, l’U.S. Sulmonese e la 129^ Legione MVSN Adriatica Pescara. Ben presto la denominazione del sodalizio verrà cambiata in Isernina.

Isernia1928

Nella stagione 1955/56 l’Isernia conquista la promozione al massimo campionato regionale, la Promozione Campania – Molise.
Nella stagione 1956/1957 l’Isernia ottiene una salvezza tranquilla posizionandosi al 14º posto. Nella stagione successiva la Promozione, che era la V serie del calcio italiano, cambia denominazione in Campionato Nazionale Dilettanti. L’Isernia vi parteciperà nel girone A campano per alcune stagioni prima di retrocedere.
Nel 1965/66 l’Isernia cambia denominazione in SS. Aesernia.
Nella stagione 1971/1972 l’Aesernia vince il campionato di I Categoria Campana e viene promossa nel campionato di Promozione Campana. Da questo momento l’Aesernia militerà a lungo nel girone A della Promozione Campana sino alla stagione 1980/1981, al termine della quale viene ripescata nel Campionato Interregionale per completamento organici.

GLI ANNI OTTANTA E NOVANTA

L’Aesernia milita nel Campionato Interregionale nelle successive 3 stagioni. Al termine della stagione 1983/1984 l’Aesernia ottiene la prima storica promozione in Serie C2, dopo un avvincente testa a testa con il Cisterna, durato sino all’ultima giornata.

Aesernia Calcio - Stagione 1983/84
Aesernia Calcio – Stagione 1983/84

Nella stagione 1984/85 l’Aesernia si piazza al 13º posto. Nella stagione 1985/1986 l’Aesernia si piazza al 18º posto e retrocede nel Campionato Interregionale.
Al termine della stagione 1986/87 viene decretato il fallimento dell’S.S. Aesernia.

Contemporaneamente viene fondata una nuova società con la denominazione di Isernia ’86. Con l’autonomia calcistica regionale del 1991/92 l’Isernia partecipa al primo campionato di Promozione Molisana. Al termine della stagione 1991/92 ottiene la promozione alla nuova Eccellenza Molisana. Nello stesso anno assume la denominazione di Polisportiva Isernia, con cui partecipa al campionato di Eccellenza Molisana per sei stagioni. Al termine della stagione 1997/1998 ottiene la promozione in Serie D.

Dopo la vittoria nel girone unico dell’Eccellenza molisana nella stagione 1997/1998 e la promozione in serie D, l’allora Polisportiva Isernia venne fusa con l’Isernia Calcio Sport, altra associazione calcistica della città, militante in Eccellenza. La nuova società prese la denominazione di Isernia Football Club.

GLI ANNI DUEMILA

Dopo aver disputato 5 campionati di serie D nel girone H, l’Isernia approda nuovamente in serie C2, grazie alla vittoria del campionato nella stagione 2002-2003. Nello stesso anno l’Isernia partecipa alla poule scudetto insieme alle altre 8 squadre vincenti nei vari gironi della Serie D, perdendo in finale con la Cavese.

Nella stagione 2003/2004, nel girone B di serie C2, la squadra si salva sul campo piazzandosi 14º; tuttavia la società di proprietà di Antonino Pane fallisce, facendo svanire la possibilità di continuare l’avventura tra i professionisti. Nella stagione 2004/2005 Isernia rimane senza calcio: bisognerà infatti aspettare un anno, prima di rivedere una squadra nel capoluogo pentro.

Nel 2005 nasce l’ASD Isernia Pentra Sport che arriva seconda nel campionato di I categoria. Viene ripescata in Promozione dopo gli spareggi con le seconde classificate. Nella stagione 2006/2007 l’Isernia Pentra Sport si piazza quinta nel campionato di Promozione Regionale, perde i playoff in finale con la Frentana Larino, ma viene promossa comunque in Eccellenza grazie ad un ripescaggio. Nella stagione 2007/2008 l’Isernia arriva 14^ nel campionato di Eccellenza Molisana e retrocede in Promozione dopo essere stata sconfitta nei playout contro la Frentana Larino. Viene comunque ripescata in Eccellenza al posto del rinunciatario Scapoli. Nella stagione 2008/2009 l’Isernia Pentra Sport si piazza nuovamente 14^ nel campionato di Eccellenza. Nel maggio 2009, a seguito della sconfitta nei playout contro il Guglionesi, retrocede in Promozione Regionale.
L’Isernia Pentra Sport chiuderà definitivamente la sua avventura al termine della stagione 2009/2010 piazzandosi 14^ nel campionato di Promozione e retrocedendo in I categoria dopo la sconfitta nei playout contro la Domenico De Sisto.

Nel frattempo nel 2009 si costituisce l’ASD Real Isernia. Nella stagione 2009/2010 il Real Isernia arriva quarto nel campionato di eccellenza e partecipa ai playoff, vincendo la finale regionale e approdando alla fase nazionale. Qui, dopo aver superato il Kamarat in semifinale, vede sfumare il sogno “Serie D” in finale con l’Ebolitana, a seguito di un pareggio in casa (2-2) e un pareggio in trasferta (1-1).

GLI ANNI DUEMILADIECI

Al termine della stagione 2010/11, dopo un entusiasmante lotta a tre con Turris S.Croce e Montenero, l’Isernia conquista il primo posto grazie alla vittoria per 5-1 contro il Larino, nell’ultima giornata di campionato. Per l’Isernia è il ritorno in serie D a sette anni di distanza dalla sciagurata gestione di Antonino Pane. Nella stessa stagione l’Isernia vince anche la fase regionale della Coppa Italia Dilettanti, nella finale disputata contro il Sesto Campano allo Stadio Comunale di Capriati al Volturno.

Real_Isernia
Real Isernia – Stagione 2010-11

Nel 2011 l’ASD Real Isernia cambia denominazione in ASD Isernia Football Club. Nella stagione 2011/2012 l’Isernia Football Club si piazza quinta nel girone F di serie D e partecipa ai play off, perdendo in semifinale con la Sambenedettese. Nella stagione 2012/2013 l’Isernia F.C. chiude al 13º posto, in zona playout, ma conquista la permanenza diretta in serie D in virtù di un distacco superiore a 8 punti dalla diretta concorrente. Nella Coppa Italia Serie D 2012-2013 viene eliminata ai quarti di finale dall’Arezzo.
Al termine della stagione 2013/2014 l’Isernia F.C. retrocede nel campionato di Eccellenza Molise.

Nella stagione 2014/15 l’Isernia vince il campionato di Eccellenza Molise con quattro giornate d’anticipo, superando in volata la diretta concorrente Gioventù Calcio Dauna e totalizzando complessivamente 26 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte. Nella stessa stagione l’Isernia vince la fase regionale della Coppa Italia Dilettanti, superando l’Olimpia Riccia nella finale disputata allo Stadio Nuovo Romagnoli di Campobasso.

Durante l’estate successiva, il sodalizio viene rilevato da una cordata composta da imprenditori locali e capeggiata da Cosmo Tedeschi, Luigi Mazzocco e i fratelli Piero e Antonio Biscotti.

Isernia F.C. - Stagione 2015-16
Isernia F.C. – Stagione 2015-16 (Foto Pino Manocchio)